Diana Kleimenova, del Grande Fratello, accusata dai carabinieri di spaccio di sostanze stupefacenti

Diana Kleimenova OLBIA (19 agosto) - Di sicuro finirà di nuovo sotto i riflettori, ma questa volta non per le sue doti seduttive, bensì per un fatto di cronaca: è finita in manette nella notte di lunedì Diana Kleimenova, la moretta con la frangetta della settima edizione del Grande Fratello, accusata dai carabinieri di spaccio di sostanze stupefacenti in una discoteca di Porto Rotondo, insieme a un suo amico. La ragazza è stata colta in flagrante all'interno del locale mentre prendeva i soldi della droga appena venduta dall'amico, Vladimiro Mazzocchi, ventottenne romano, praticante avvocato, e se li nascondeva nel reggiseno. I due sono stati bloccati, trovati in possesso di tre dosi di cocaina e 16 pastiglie di ecstasy, e arrestati.

Diana, nata 27 anni fa a Vinnizza, in Ucraina, ma residente a Roma da anni, era diventata famosa grazie alla reclusione nella casa del Grande Fratello. Ora è nuovamente reclusa, ma nel carcere di Sassari. Mazzocchi, invece, è stato portato in quello di Tempio Pausania.

Commenti

Post più popolari